Schede Film: 3309 | Schede Serial: 0 | Recensioni: 2373 | Iscritti: 34

28 Settimane Dopo

Foto 28 Settimane Dopo Film, Serial, Recensione, Cinema

Fotogallery



28 settimane dopo i 28 famosissimi giorni raccontati da Danny Boyle le cose non sono cambiate, solo leggermente migliorate, almeno in apparenza. Londra è diventata, grazie all’intervento dell’esercito, un punto di raccolta degli scampati al virus della rabbia che aveva mietuto tante vittime nel primo film. Una famiglia miracolosamente si riunisce in barba alla statistica, ma il segreto che il capofamiglia aveva cercato faticosamente di seppellire insieme alla sua colpa, esplode all’interno della zona franca e scatena una nuova epidemia.

Titolo originale
RegiaJuan Carlos Fresnadillo
CastRobert Carlyle, Rose Byrne, Jeremy Renner, Amanda Walker, Shahid Ahmed,
GenereHorror
Anno2007
Durata99 min.
ProdUK
Produzione
Distribuzione
Sitoweb

Recensioni (3)

larachiti Film Cinema
larachiti
8

Poche volte mi è capitato di trovare un sequel dello stesso livello dell'originale e questo è uno di quei casi. 28 settimane dopo l'epidemia di rabbia che ha colpito l'Inghilterra inizia la fase di ricostruzione, l'epidemia è debellata e 15000 persone sono tornata ad abitare Londra sotto il controllo dei soldati Nato guidati dagli USA. Cominciano a tornare anche gli inglesi che al momento del contagio si trovavano all'estero tra cui i figli del protagonista, interpretato da un bravo Robert Carlyle, uomo che per ha dovuto compiere un'azione che gli ha lasciato un forte senso di colpa. Ma il virus non è debellato e porterà ancora devastazione. Le scene d'azione sono girata in modo splendido e la prima sequenza prima dei titoli di testa è straordinaria. Anche il finale è molto bello e soprattutto meno ottimista di quello un po' forzato dell'originale. Il film è adrenalitico, emozionante, violento davvero ben fatto, scritto e interpretato. Bella anche la colonna sonora e inquetante l'ambientazione, un po' come nel primo, di una Londra apocalittica completamente vuota. Per chi ha amato 28 giorni dopo un film da non perdere. Lara Chiti

Superficie 213 Film Cinema
Superficie 213
7.5

Dopo aver letto il nome del regista che avrebbe diretto questo sequel dell'ottimo film di Boyle non ho avuto dubbi,il risultato sarebbe stato buono. Fortunatamente non sbagliavo. Juan Carlos Fresnadillo dopo aver diretto un 'opera prima sottostimata ma in realta' di alto valore come INTACTO mette in scena questo film in modo assolutamente buono. Il cast e' di livello - con un Carlyle eccellente - e lavora sempre in modo credibile,la sceneggiatura riesce ad essere abbastanza originale ad a citare i classici con gusto,la fotografia e' ottima e la colonna sonora - che si muove sui temi gia' presenti nel primo capitolo - e' perfetta. La pellicola comincia subito con una scena ottima,tiratissima e che spruzza adrenalina da ogni poro! L'abbandono della moglie e la corsa verso la salvezza del personaggio interpretato da Carlyle e' superba per ritmo,montaggio e regia. Poi la pellicola prosegue alternando momenti di puro horror a riflessioni sul mondo e sulla impossibilita' di controllare gli eventi da parte dei militari e di chi ne fa le veci. Il film ha ritmo,si svolge in modo semplice,narrativamente parlando non ha vere pause riuscendo ad essere sempre teso e con la giusta atmosfera. Insomma,un sequel degno del prototipo che non deludera' chi ama il genere e che ha dalla sua tante ottime qualita',tra cui spicca sicuramente la scelta di non chiudere con un facile happy end. Federico Frusciante

ceo_85 Film Cinema
ceo_85
7

Sequel decisamente minore rispetto all'originale, anche se complessivamente più che discreto, Danny Boile, nell'originale, riuscì con un budget irrisorio e volti poco noti e ricreare un eccezionale film apocalittico la cui atmosfera, a distanza di alcuni anni, resta tra le più inquietanti e realisticamente terrorizzanti viste in un film del genere. Ed è questo il peggior difetto di questo seguito, che nonostante l'impegno della produzione, stenta anche lontanamente a ricrearla, perdendo l'appeal dell'originale e standardizzando stile e ambientazione. Con questo non voglio assolutamente dire che ci si ritrova un film mediocre, tutt'altro semmai, adrenalina, ritmo e sequenza di tensione ci sono e funzionano bene, Robert Carlyle è ottimo nel ruolo del protagonista e anche la regia di Juan Carlos Fresnadillo è più che funzionale. Gore e splatter in abbondanza, qualche eccesso di troppo in alcune sequenza, spettacolare la scenda dell'elicottero "maciulla-infetti". Un buon prodotto di genere insomma, che ha il pesante fardello di doversi confrontare con il suo predecessore, dal cui confronto ne esce con le ossa rotte. Cesare Mangione

Commenti (0)

Nessun commento

Vota questo FILM

"GUARDABILE"

Gradimento

Media

5.63

Votanti

4

Per votare devi accedere nel KavusClub!

FILM IN EVIDENZA


HORROR ZONE

a cura di Federico Frusciante
Clicca qui per entrare nella sezione HorrorZone

CLASSIFICA TOP

I 3 migliori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale

CLASSIFICA FLOP

I 3 peggiori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale