Schede Film: 3309 | Schede Serial: 0 | Recensioni: 2373 | Iscritti: 34

Audition

Foto Audition Film, Serial, Recensione, Cinema

Fotogallery



Aoyama, dirigente d'azienda vedovo da dieci anni, indice, con l'aiuto di un amico, un'audizione, con il doppio scopo di trovare una protagonista femminile per un film, e una nuova moglie per lui. L'uomo Ŕ attratto subito dalla bella Asami, che sembra incarnare perfettamente il suo ideale di donna. Ma dal passato della giovane iniziano a emergere particolari inquietanti...

Titolo originale
RegiaMiike Takashi
CastRyo Ishibashi, Eihi Shiina, Tetsu Sawaki, Jun Kunimura, Renji Ishibashi
GenereHorror
Anno1999
Durata111 '
ProdGiappone
Produzione
Distribuzione
Sitoweb

Recensioni (1)

Superficie 213 Film Cinema
Superficie 213
9

Grande opera di MIIKE TAKASHI che regala emozioni a secchiate senza mai dover usare scene di riporto ad effetto o particolari tecnicismi modaioli di regia. Tutta la prima parte e' un melodramma familiare che si apre a contaminazioni noir e thriller,la parte centrale si sviluppa attraverso la pura ricerca della realta',confondendo parecchio le carte in tavola e l'ultima parte sfocia quasi nell'horror urbano,personale,dotato di una forza spaventosa e di una malsanita' incredibilmente "sana". Miike Takashi dirige benissimo un gruppetto di attori eccezionali e si concede un paio di sequenze gore da manuale ed alcuni tocchi d'autore - tutte le scene non dialogate hanno un senso filmico incredibile - davvero eccelsi. Tutto in questo film gira a dovere,la messa in scena e' perfetta,la fotografia rende sempre benissimo l'atmosfera,il montaggio e' preciso e sicuro. Eppoi i contenuti. Il regista nipponico mette a nudo e distrugge tanti degli stili di vita del paese del Sol Levante come la sottomissione della donna verso l'uomo\padrone,l'impossibilita' della comunicazione in un paese come il Giappone dove la tecnologia piu' avanzata non puo' sopperire ad una vera mancanza di sensiblita' comune verso l'altro ,la vicinanza che l'amore ha con la sofferenza. Insomma una pellicola bgeniale,superlativa in ogni sua parte che gioca con lo spettatore stimolandone gli aspetti sadici e lasicandolo spesso solo con se stesso e con le sue (in)certezze. Federico Frusciante

Commenti (0)

Nessun commento

Vota questo FILM

"CAPOLAVORO"

Gradimento

Media

9

Votanti

1

Per votare devi accedere nel KavusClub!

Chi ha votato

FILM IN EVIDENZA


HORROR ZONE

a cura di Federico Frusciante
Clicca qui per entrare nella sezione HorrorZone

CLASSIFICA TOP

I 3 migliori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale

CLASSIFICA FLOP

I 3 peggiori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale