Schede Film: 3309 | Schede Serial: 0 | Recensioni: 2373 | Iscritti: 34

Babel

Foto Babel Film, Serial, Recensione, Cinema

Fotogallery



Quattro realtà diverse e apparentemente distanti tra loro si troveranno unite nel filo dell'esistenza tracciata da Alejandro González Iñárritu, considerato il più espressivo cineasta messicano vivente.

Titolo originale
RegiaAlejandro González Iñárritu
CastCate Blanchett, Brad Pitt, Rinko Kikuchi, Adriana Barraza, Gael García Bernal, Mahima Chaudhry, Mahima Chaudhry, Kôji Yakusho, Shilpa Shetty, Lynsey Beauchamp
GenereDrammatico
Anno2006
Durata135' / 27 Ottobre 2006
ProdU.S.A.
ProduzioneAnonymous Content, Dune Films
Distribuzione01 Distribution
Sitoweb

Recensioni (1)

Superficie 213 Film Cinema
Superficie 213
7.5

Inarritu esordi' con il bellissimo AmoresPerros qualche annetto fa. Subito dopo il successo del suddetto film ,Hollywood lo ha chiamato alla sua "corte" per girare il meno riuscito - ad anche parecchio furbetto... - 21 grammi. In questo Babel il regista messicano ,cosi' come nel precedente film,ha un cast di all star che va da Brad Pitt a Cate Blanchett fino a Gael García Bernal. Un cast omogeneo e ben diretto - anche se per me Pitt rimane un cubo di porfido mono espressivo,... - che ha dato modo ai media ad interessarsi a questa pellicola,che molto probabilmente senza una megaproduzione del genere sarebbe passata in qualche festival ed avrebbe incassato meno di zero. Inarritu mette in scena con consapevolezza del suo talento nelle inquadrature un film diviso in tre segmenti che si uniscono tra loro attraverso piccole scelte od enormi sbagli. Cosa passa insomma da questa pellicola? Diciamo subito che la parte messicana e' quella probabilmente piu' intensa,dove la solarita' di un paese viene messa a dura prova da uno scontro tra culture praticamente impossibile da capire. Ottimi qui tutti gli attori e davvero bella la fotografia. La sceneggiatura ha dei bellissimi momenti ed alcune cadute di tono che non minano eccessivamente il risultato finale. L'episodio in Marocco - spezzato in due episodi -,sia quello con Pitt e la Blanchett che quello legatissimo al primo dei ragazzini che ferisono proprio la Blanchett e' ben girato,ma un po' freddino e senza un vero slancio nella messa in scena,nonstante il regista dimostri il solito gusto per i "quadri",aiutato anche da una fotografia eccellente. Eccellente in tutti i suoi punti invece la storia di Tokyo,dove il minimalismo diventa un punto di forza e dove i gesti,le piccole inquadrature ed il montaggio lasciano senza fiato. Ottimo anche il finale. Nell'insieme quindi un film a tratti discontinuo,ma che ha dalla sua sicuramente una messa in scena di un regista talentuoso,che forse dovrebbe prendersi un po' meno sul serio per capire anche quali sono i suoi limiti. Comunque da vedere. Federico Frusciante

Commenti (0)

Nessun commento

Vota questo FILM

"GRAN BEL FILM"

Gradimento

Media

7.5

Votanti

1

Per votare devi accedere nel KavusClub!

Chi ha votato

FILM IN EVIDENZA


HORROR ZONE

a cura di Federico Frusciante
Clicca qui per entrare nella sezione HorrorZone

CLASSIFICA TOP

I 3 migliori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale

CLASSIFICA FLOP

I 3 peggiori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale