Schede Film: 3308 | Schede Serial: 0 | Recensioni: 2373 | Iscritti: 33

Battle Royale

Foto Battle Royale Film, Serial, Recensione, Cinema

In un futuro prossimo l'economia e lo stile di vita del Giappone collassano,creando una societa' violenta e senza schemi,dove i giovani si prendono gioco degli adulti,timorosi e sottomessi alle nuove leve. Viene cosi' creata da cio' che rimane del governo la Battle Royale,uno scontro all'ultimo sangue tra un gruppo di studenti della solita sezione che dovranno affrontarsi con varie armi su di un'isola deserta ammazzandosi l'un l'altro. Non puo' esserci piu' di un vincitore,se entro tre giorni nessun riesce a eliminare tutti gli altri,il gruppo verra' ucciso senza remore.

Titolo originale
RegiaKinji Fukasaku
CastTakeshi Kitano, Tatsuya Fujiwara, Aki Maeda, Taro Yamamoto, Masanobu Ando, Kou Shibasaki, Chiaki Kuriyama
GenereAzione
Anno2000
Durata114 '
ProdGiappone
ProduzioneBattle Royale Production Committee
Distribuzione
Sitoweb

Recensioni (1)

Superficie 213 Film Cinema
Superficie 213
8.5

Un film terribile,affascinante,ambiguo e bellissimo allo stesso tempo,con un incipit da cardiopalma. Kinjii Fukasaku - Tokyo gang - ,purtroppo scomparso mentre girava il seguito di questo film ,mette in scena con cattiveria ,sadismo e cinico pessimismo una storia dai toni grotteschi tratta da un famoso manga iper violento e sessualmente esplicito che fece scalpore anche nel tollerante - per quanto riguarda i fumetti... - Giappone. L'autore della pellicola decide di lasciare il sesso da parte per concentrarsi sui ragazzi che devono uccidersi,donando loro un'affascinate background e girando dei flashback davvero belli e completi per delinare la storia dei - molti- personaggi che passano sullo schermo. Bravissimi tutti gli attori - Kitano resta inarrivabile per glacialita' e tenerezza...ed il suo personaggio e' il piu' sfaccetato di tutti nonostante parli pochissimo - e notevole il ritmo,grazie anche ad un montaggio preciso,all'uso perfetto degli effetti speciali ed all'abbondanza di sangue che riempie quasi ogni inquadratura. Sceneggiatura compatta,senza inutili spazi alla retorica,mai manichea e con la solita anti dicotomia tra buoni e cattivi che - giustamente - e' presente in quasi ogni opera orientale e giapponese in particolare. Notevole comunque anche per le molteplici chiavi di lettura - gli adulti insegnano ai giovani i propri valori errati e poi decidono di elimare cio' che hanno costruito,pulendosi cosi' la coscienza (noi siamo quello che creiamo?),i giovani che imparano a loro spese la vera volonta' per la vita e la sofferenza della morte attraverso una lezione ingiusta ma che provocatoriamente li fa crescere e li responsabilizza - e per riuscire a far affezionare lo spettatore anche al piu' "malvagio" di tutti i ragazzi\assassini - l'unico che resta fuori da questo gioco delle parti e' il ragazzo coi capelli rossi...quasi un robot assetato di sangue - ,spettatore che inerte non puo' che attendere la morte dei giovani o la propria. Federico Frusciante

Commenti (0)

Nessun commento

Vota questo FILM

"GRAN BEL FILM"

Gradimento

Media

8.25

Votanti

2

Per votare devi accedere nel KavusClub!

FILM IN EVIDENZA


HORROR ZONE

a cura di Federico Frusciante
Clicca qui per entrare nella sezione HorrorZone

CLASSIFICA TOP

I 3 migliori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale

CLASSIFICA FLOP

I 3 peggiori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale