Schede Film: 3309 | Schede Serial: 0 | Recensioni: 2373 | Iscritti: 35

Control

Foto Control Film, Serial, Recensione, Cinema

Biopic sul leader dei Joy Division Ian Curtis, il film Ŕ un ritratto degli ultimi anni della sua vita fino al suo suicidio, alla vigilia di quello che avrebbe dovuto essere il loro primo tour americano nel 1980. La storia si concentra soprattutto sui tormenti sentimentali di Curtis, combattuto tra l'amore per sua moglie e sua figlia, e la relazione con un'altra donna, una giornalista, ed Ŕ tratto dal libro della moglie Deborah Curtis "Touching From A Distance".

Titolo originale
RegiaAnton Corbijn
CastSam Riley, Samantha Morton, Craig Parkinson, Joe Anderson, Alexandra Maria Lara, Harry Treadaway, Toby Kebbell, Tim Plester
GenereBiografico/Biopic
Anno2007
Durata112' / 24 Ottobre 2008
ProdU.S.A, Gran Bretagna
ProduzioneNorthsee Ltd., Momentum Pictures, Becker Films
DistribuzioneMetacinema
Sitoweb

Recensioni (1)

Superficie 213 Film Cinema
Superficie 213
8.5

Il mio amore verso la musica dei Joy Division e' ,nonostante i piu' di vent'anni di ascolto, sempre altissimo ed aspettavo con ansia questo film sulla vita del grande Ian Curtis. Naturalmente nonostante la ventina di premi vinti in tutti i festival del mondo - tra cui 3 a Cannes...mica cazzi! - in Italia il film non e' ancora uscito e credo che non uscira' mai ,perlomeno nelle sale. Grazie alla operosita' dell'OFFICINA SOCIALE REFUGIO - una grande cantina occupata e gestita da bravi compagni - pero' il film in questione ha avuto la sua prima nazionale (illegale)! E devo dire che il regista Anton Corbijn ha fatto un lavoro mirabile ,sia dal punto di vista estetico che da qello puramente biografico. Il film prende in esame la vita di Curtis dalla fine della scuola fino al suicidio che lo portera' via per sempre . Protagonista del film e' il giovane Sam Riley,che mostra un talento enorme e che somiglia in modo impressionante al genio inglese. Non da meno sono gli altri giovani attori-musicisti che impersonano i (poi) New Order e da notare la splendida porva dell'ottima Samantha Morton nel difficile ruolo della moglie di Curtis ,Deborah - che ha scritto la sceneggiatura del film -. Notevole la fotografia in b\n e davvero ottimo il ritmo,che nonostante la forza e la pacatezza della storia - siamo davvero lontani dal glamour alla The doors di Stone - coinvolge sin dall'inizio. Un film doloroso,che mette a nudo una persona arrogante,dolcissima,insicura ma capace di scrivere e cantare come solo pochi altri nella storia sono riusciti a fare. Naturalmente Corbjin gira col suo stile asciutto - suoi i video migliori dei Depeche Mode,degli U2,dei Metallica e di tanti altri artisti rock - e non lascia niente al caso - le ricostruzioni dei concerti storici della band sono fenomenali ed il fatto che il tutto sia veramente live con gli attori che suonano benissimo e' un punto di valore in piu' -,mettendo a nudo una persona affascinante,che non riusciva a combattere contro i propri demoni e che ha lasciato al mondo molto piu' di quanto lui stesso credesse - le droghe, i medicinali contro l'epilessia,l'alcool lo avevano portato a credere di essere odiato da tutti,anche della piccola figlia -. In conclusione un film che non punta sull'effetto,che scivola via triste ,grigio ma possente ,proprio come la dolente musica di Joy. Bellissimo. Federico Frusciante

Commenti (0)

Nessun commento

Vota questo FILM

"GRAN BEL FILM"

Gradimento

Media

8.5

Votanti

1

Per votare devi accedere nel KavusClub!

Chi ha votato

FILM IN EVIDENZA


HORROR ZONE

a cura di Federico Frusciante
Clicca qui per entrare nella sezione HorrorZone

CLASSIFICA TOP

I 3 migliori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale

CLASSIFICA FLOP

I 3 peggiori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale