Schede Film: 3309 | Schede Serial: 0 | Recensioni: 2373 | Iscritti: 35

I figli degli uomini

Foto I figli degli uomini Film, Serial, Recensione, Cinema

Fotogallery



Siamo nel 2027, a Londra, e l'ambientazione Ŕ simile a quelle di altre cittÓ vittime di guerre e guerriglie: atti vandalici, ribellione e degrado hanno preso piede un po' ovunque. Gli immigrati si spostano illegalmente da uno stato all'altro, alcuni vengono relegati in campi profughi, altri fuggono e si aggregano alle tante compagini ribelli. L'infertilitÓ ha colpito il pianeta, da 18 anni non nascono pi¨ bambini e la popolazione piange la morte per assassinio di Baby Diego, l'ultimo nato del pianeta, la persona pi¨ giovane del mondo, diventato una sorta di idolo mediatico.

Titolo originale
RegiaAlfonso Cuarˇn
CastClive Owen, Julianne Moore, Michael Caine, Chiwetel Ejiofor, Charlie Hunnam, Claire Hope Ashitey, Ilario Bisi Pedro, Lucy Briers
GenereDrammatico
Anno2006
Durata114' / 17 Novembre 2006
ProdU.S.A.
ProduzioneUniversal Pictures, Strike Entertainment, Beacon Communications LLC, Hit & Run Productions, Quietus Productions Ltd.
DistribuzioneUIP
Sitowebwww.childrenofmen.net

Recensioni (1)

Superficie 213 Film Cinema
Superficie 213
7

Alfonso Cuaron ,regista messicano ormai spostatosi nelle grandi produzioni dopo il successo di critica del suo miglior film fino ad oggi (Y Tu Mama Tambiem),dirige con sicura tecnica e trasporto una storia tratta da un romanzo di P.D.James . Il film inizia in modo strepitoso,descrivendo un futuro grigio,terrificante e purtroppo anche troppo vicino al presente. Magistrale l'uso della camera a mano e splendida la fotografia di Emmanuel Lubezki - che gia' in Sleepy Hollow aveva fatto miracoli.. - mai ad effetto e sempre realistica. Di spessore anche le interpretazioni con un Owen sempre in parte e con i comporimari Julia Moore e Michael Caine che offrono la solita professionalita' e partecipazione. Tutto il primo tempo,fatto di attese,di descrizione e di "presentazione" della storia, e' messo in scena con stile asciutto e con dialoghi mai banali,purtroppo pero' nel secondo tempo il film cala lentamente in un classico action fatto di inseguimenti ed effettoni speciali tralasciando la crudelta' iniziale - campi profughi come campi di concentramento nazisti...veramente una sequenza bellissima.. -per appoggiarsi su una banale scelta mistico religosa che stona con tutto l'impianto della pellicola. Cuaron parla di noi,delle guerre nel mondo - Iraq,terrorisimo,Israele- Palestina... - senza nascondere il suo giusto pensiero ,ma come detto sopra,nel finale si lascia andare ad un buonismo troppo di riporto - la scena con la processione del bambino e della "madonna" tra i militari e' davvero inutile e brutta... - lasciando l'amaro in bocca per quello che il film poteva essere. Cosi' resta "solo" un film di sci-fi di buon livello e con poche sbavature. Federico Frusciante

Commenti (0)

Nessun commento

Vota questo FILM

"GRAN BEL FILM"

Gradimento

Media

7

Votanti

1

Per votare devi accedere nel KavusClub!

Chi ha votato

FILM IN EVIDENZA


HORROR ZONE

a cura di Federico Frusciante
Clicca qui per entrare nella sezione HorrorZone

CLASSIFICA TOP

I 3 migliori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale

CLASSIFICA FLOP

I 3 peggiori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale