Schede Film: 3309 | Schede Serial: 0 | Recensioni: 2373 | Iscritti: 34

Join Security Area

Foto Join Security Area Film, Serial, Recensione, Cinema

Fotogallery



Panmunjom Ú un villaggio al confine tra le due Coree. I soldati si fronteggiano a pochi metri l'uno dall'altro. La tensione Ú alta e a simboleggiarla c'Ŕ il "ponte di non ritorno", un piccolo ponte di confine. E quando due soldati del nord vengono trovati uccisi, i sospetti si accentrano su un soldato del sud, Lee Soo-Hyuk, trovato ferito proprio nella terra di nessuno. Le due Coree si accusano l'un l'altra e invocano l'intervento di una forza di pace composta da stati neutrali. Sophie E. Lang Ú incaricata di seguire il caso, e sembra la persona pi¨ adatta: Ú un capitano dell┤esercito svizzero figlia di un coreano e di una europea. Aiutata da un capitano svedese, Sophie deve affrontare la ostinata reticenza sia di Lee Soo- Hyuk che del sergente Oh Kyung-Pil, l'unico sopravvissuto nel posto di guardia....(Trama ufficiale)

Titolo originale
RegiaChan-wook Park
CastYeong-ae Lee , Byung-hun Lee , Kang-ho Song ,
GenereAzione
Anno2000
Durata110 '
ProdCorea del Sud
Produzione
Distribuzione
Sitoweb

Recensioni (1)

Superficie 213 Film Cinema
Superficie 213
8

Film del 2000 dell'ottimo Park Chan-wook che nel mezzo alla sua trilogia sulla vendetta - gli splendidi MR.VENDETTA,OLDBOY,LADY VENDETTA -mette in scena una storia sulla carta non originalissima e che, invece ,nelle mani del regista coreano diventa subito da non perdere. Sin dall'inizio la pellicola gioca su di un atmosfera etera,sospesa tra la guerra e la pace, che da un tocco ancora piu' cupo ad un film triste e che colpisce a fondo nella sua incredibile descrizione dei rapporti umani,estranei ai paesi ed alle bandiere,che sono destinati inesorabilmente a frantumarsi sotto il peso di un mondo crudele. La prova degli attori e' eccelsa - Lee Young-ae (Sophie E. Lang), Lee Byung-heon (Lee Soo-hyuk), Song Kang-ho (sergente Oh Kyung-pil), Herbert Ulrich (capitano svedese) sono tutti ammirabili.. - ,la fotografia e' davvero ottima e la sceneggiatura ad incastro dello stesso regista si dimostra capace di ottimi colpi di scena e di soluzioni che fuoriescono dai soliti schemi che un thriller giudiziario-militare ha al suo interno. Tantissime sequenze sono eccellenti,la colonna sonora e' perfetta e nell'insieme il ritmo del film e' davvero ottimo,con un crescendo finale da antologia. Insomma,il regista coreano si dimostra ancora una volta eccellente direttore che sa usare la forma per aggiungere ancora piu' forza al contenuto - che c'e' e forte in questa pellicola come in tutte le altre di Chan-wook - antimilitarista e fortemente umano nella descrizione di personaggi mai tagliati con l'accetta ma sempre ben consapevoli dei propri caratteri. Resta incredibile che una pellicola cosi' bella,di un regista ormai affermato,non sia ancora disponible in Italia - la mia copia dvd e' di provenienza nipponica.. - . Federico Frusciante

Commenti (0)

Nessun commento

Vota questo FILM

"GRAN BEL FILM"

Gradimento

Media

8

Votanti

1

Per votare devi accedere nel KavusClub!

Chi ha votato

FILM IN EVIDENZA


HORROR ZONE

a cura di Federico Frusciante
Clicca qui per entrare nella sezione HorrorZone

CLASSIFICA TOP

I 3 migliori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale

CLASSIFICA FLOP

I 3 peggiori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale