Schede Film: 3309 | Schede Serial: 0 | Recensioni: 2373 | Iscritti: 34

L'Armata delle Tenebre

Foto L'Armata delle Tenebre Film, Serial, Recensione, Cinema

Fotogallery



Ash, un giovane americano, per eventi magici retrocesso nel tempo al Medio Evo, viene catapultato con la sua automobile in un castello-fortezza ed incatenato insieme al re Enrico il Rosso - un sovrano nemico - con alcuni suoi guerrieri. Vinti dopo una lotta spaventosa gli esseri mostruosi del grande pozzo e poiché potrebbe anche essere quell'Eletto dal Cielo secondo credenze attestate dal vecchio saggio locale Ash viene inviato in un lontano cimitero per recuperare il "Necronomicon" (il libro dei morti), contenente formule misteriose il cui possesso è indispensabile per sopraffare le forze del male. Ash - fatta donare la libertà ad Enrico e ai suoi dal re Arthur - parte a cavallo con il suo fucile ed una sega elettrica (souvenir terrestri), mentre al castello si è innamorata di lui la giovane Sheila. Dopo varie e bizzarre avventure, trovato il "Necronomicon" egli pronuncia le tre oscure parole indicategli dal vecchio saggio: però si impappina su di una di esse e scatena un pandemonio...

Titolo originale
RegiaSam Raimi
CastBruce Campbell, Embeth Davidtz, Marcus Gilbert
GenereCommedia
Anno1993
Durata90 '
ProdU.S.A.
ProduzioneDe Laurentis
Distribuzione
Sitoweb

Recensioni (1)

Superficie 213 Film Cinema
Superficie 213
10

Sam Raimi negli ultimi anni ha avuto la consacrazione mondiale grazie al successo planetario dei suoi tre Spider Man,indubbiamente film ben riusciti - anche se il terzo mostra la corda -,ma per chi Raimi lo ha conosciuto ed amato come re dei b movies e come autore di quel capostipite horror che e' Evil Dead non sono pellicole che raggiungono le vette dei suoi lavori indipendenti. Questo terzo capitolo delle avventure di Ash dopo LA CASA e LA CASA 2 e' qui a dimostrare come in realta' la vena migliore e davvero imperdibile del regista americano sia quella pre Hollywood. Raimi mette in scena un film eccezionbale sotto ogni aspetto.La sceneggiatura e' un perla grottesca e surreale che ha tra le sue pieghe decine di rimandi ai clsssici del passato,la recitazione e' incredibile - e qui insieme all'Elvis del bellissimo BUBBA HO TEP Cambpell ha il ruolo della vita -,gli effetti speciali volutamente retro' sono perfetti e calibratissimi,i dialoghi sono pregni di un'(auto)ironia che raramente capita di ascoltare e la narrazione ha un ritmo perfetto e che non subisce mai sobbalzi. A differenza di quello che ogni amante dei due Evil Dead si aspettava,qui l'horror e' presente solo nella quantita' di mostri e sangue ,visto che a livello narrativo il film e' piu' vicino ad un fantasy e che l'ironia ,gia' presente nel secondo capitolo in dosi abbondanti,e' il pounto forte dell'operazione. Una pellicola indimenticabile,che con gli anni migliora e che ogni amante del cinema visionario e "puro" dovrebbe aver visto e rivisto. Sottovalutatissimo. Federico Frusciante

Commenti (0)

Nessun commento

Vota questo FILM

"CAPOLAVORO"

Gradimento

Media

10

Votanti

1

Per votare devi accedere nel KavusClub!

Chi ha votato

FILM IN EVIDENZA


HORROR ZONE

a cura di Federico Frusciante
Clicca qui per entrare nella sezione HorrorZone

CLASSIFICA TOP

I 3 migliori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale

CLASSIFICA FLOP

I 3 peggiori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale