Schede Film: 3309 | Schede Serial: 0 | Recensioni: 2373 | Iscritti: 34

Natale a Miami

Foto Natale a Miami Film, Serial, Recensione, Cinema

Fotogallery



lla vigilia delle vacanze di Natale, Ranuccio, Giorgio e suo figlio Paolo, vengono lasciati dalle rispettive mogli e compagne. Per superare il grave stato di depressione in cui sono caduti si recano in vacanza a Miami. Giorgio, nel tentativo di dimenticare la moglie Daniela, decide di passare le vacanze con il suo migliore amico Mario, che deve raggiungere a Miami l'ex moglie e la figlia Stella. Giunto in Florida, Giorgio, folle di gelosia per la moglie fuggita con un altro, sarÓ oggetto di spudorati tentativi di seduzione da parte di Stella, da sempre innamorata di lui. Nel frattempo, Mario Ŕ costretto a inventare mille storie per non far scoprire all'amico un segreto imbarazzante. Ranuccio sceglie invece di unirsi al figlio ventenne Paolo, che ha organizzato una vacanza a Miami insieme ai suoi amici, Diego e Lorenzo. Il padre, maldestro e naturalmente propenso a cacciarsi nei guai, trasforma in un incubo il viaggio del figlio che subisce un ulteriore colpo quando vede arrivare, inaspettatamente, la sua ragazza.

Titolo originale
RegiaNeri Parenti
CastMassimo Boldi, Christian De Sica, Massimo Ghini, Vanessa Hessler, Giuseppe Sanfelice, Raffaella BergŔ, Caterina Vertova, Francesco Mandelli, Paolo Ruffini
GenereCommedia
Anno2005
Durata100 '
ProdItalia
ProduzioneFilmauro
DistribuzioneFilmauro
Sitoweb

Recensioni (1)

Superficie 213 Film Cinema
Superficie 213
2

Brutto all'inverosimile. Parenti gira uno dei suoi peggiori cinepanettoni. Nessuna risata di cuore,nessuna gag - magari volgare... - che centri il bersaglio e nessuna idea cinematografica. Boldi e' stanco e si vede,De Sica ci prova ma piu' di copiare Sordi ed il padre non riesce a fare ed i giovani venuti da Mtv - tra cui il mio concittadino Paolo Ruffini... - sono da strozzare per la loro incapacita' e antipatia. Il film iniza subito con una regiaccia da spot e si capisce perche' ,visto che parte subito la prima pubblicita' alla Tim -De Sica incassa... - che irrita .Ma oltre tutto qui le pubblicita' occulte - ormai non piu' tali... Ó diventano veri e propri spot commerciali. Come ad esempio quando Boldi mostrando in camera una carta di credito dichiara che non si puo' vivere senza e che lei - la carta - e' necessaria e da avere sempre in tasca. Qui non siamo che nei vecchi film italaini dove un marchio entrava in scena e via...no ,qui la pubblicita' e tale,visto che i prodotti vengono specificati bene dalle parole dei protagonisti. Boldi non dice" bisogna avere sempre una carta di credito",che sarebbe gia' troppo,dice : "senza la m*******d come fai a vivere?" o giu' di li'...vergognoso. Oltre queste questioni ,comunque,anche a livello filmico la pellicola e' patetica,scritta col culo e diretta senza nessuna cognizione. Davvero orrible e senza nessuna scena da salvare. Incredibile poi che si senta la mancanza di Enzo Salvi,che almeno con la sua ignoranza strappava qualche risata...ed e' tutto un dire! Davvero inguardabile e senza ritmo. Federico Frusciante

Commenti (0)

Nessun commento

Vota questo FILM

"DA EVITARE!"

Gradimento

Media

2

Votanti

1

Per votare devi accedere nel KavusClub!

Chi ha votato

FILM IN EVIDENZA


HORROR ZONE

a cura di Federico Frusciante
Clicca qui per entrare nella sezione HorrorZone

CLASSIFICA TOP

I 3 migliori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale

CLASSIFICA FLOP

I 3 peggiori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale