Schede Film: 3309 | Schede Serial: 0 | Recensioni: 2373 | Iscritti: 35

Resident Evil: Extinction

Foto Resident Evil: Extinction Film, Serial, Recensione, Cinema

Dopo la battagli nei laboratori e nella cittÓ questa volta si combatte nel deserto del Nevada.

Titolo originale
RegiaRussell Mulcahy
CastMilla Jovovich, Oded Fehr, Ali Larter, Iain Glen, Mike Epps, Spencer Locke, Ashanti, Gary Hudson
GenereAzione
Anno2007
Durata95'
ProdU.S.A., Francia, Australia, Germania, Regno Unito
ProduzioneConstantin Film Produktion GmbH, Impact Pictures
DistribuzioneSony Pictures Releasing Italia
Sitoweb

Recensioni (3)

Superficie 213 Film Cinema
Superficie 213
7

Dopo il men che mediocre secondo capitolo della saga zombesca nata dal gioco per la Playstation mi aspettavo davvero il peggio da questo terzo capitolo - sapendo poi che il regista , il bollito Russell Mulchay, non becca un film da almeno quindici annetti...- ed ero pronto ad una visione davvero perigliosa. Invece con mio stupore il regista australiano gira un film ritmato,cattivo e che diverte dalla prima all'ultima inquadratura. Intanto e' da notare che gli zombie qui sono finalmente protagonisti e non vengono "ammazzati" da un montaggio troppo frenetico o da un regia iper moderna,anzi in certi momenti sembra di assistere ad un vecchio western,quindi niente male davvero. La trama del film e' un insieme di citazioni - o dovrei dire furti..- dai classici del genere - IL GIORNO DEGLI ZOMBI di Romero e' il piu' saccheggiato,con sequenze praticamente copiacarbone di quelle dell'originale romeriano -,ma il regsta sa dosare bene l'azione e l'orrore,mescolando i due temi con grinta e soprattutto senza nessuna presunzione. Certo,la pellicola non e' eccezionale,alcuni attori sembrano li' per caso e in certi momenti l'ironia sflada un po' la tensione,ma nel complesso il divertimento e' assicurato. Punto di forza della pellicola e' comunque la bellissima Milla Jovovich,che qui piu' che negli altri capitoli e' dotata di un fascino enorme e che comunque se la cavicchia anche a recitazione. Insomma,una film bello splatter,con i tempi giusti e con una serie di assalati zombeschi davvero di alto livello. Nessuno grida al miracolo,ma finalmente qui gli zombie ritornano ad essere quell'oscuro oggetto del non-desiderio che erano ai loro albori. Per i fans del genere un film da vedere assolutamente. Federico Frusciante

backstreet70 Film Cinema
backstreet70
6

Terzo capitolo, next level. Come per il videogioco (in cui gli ottimi capitoli sono per ora quattro senza considerare i vari spin-off) cambia ambientazione e la trama imbocca nuove strade autonome (nel videogioco il mondo non Ŕ stato infestato dal t-virus), anche se il centro del film Ŕ sempre quello: zombi incazzati, cani che grondano e bramano sangue, gente da salvare ecc. ecc. La bella (e diciamolo anche bravina) Milla sembra trovarsi bene, Anderson scrive le sceneggiature rileggendo tutto un certo cinema e Mulcahy dimostra che i suoi primi due bellissimi film ("Razorback" e "Highlander" che hanno 20 anni sul groppone) erano un fuoco di paglia. Ma tra citazioni pi¨ o meno colte ("Gli uccelli", "Il giorno degli zombi" e tutto quel genere, "Mad max"...), e sequenze girate con un certo mestiere se lo si prende per quello che Ŕ il film diverte e gira. Il finale pone le basi per un nuovo capitolo ed un nuovo livello. Paolo Iglina

ceo_85 Film Cinema
ceo_85
8.5

Terzo capitolo della prima trilogia cinematografica dedicata a un videogame, Resident Evil: Extinction fortunatamente rimette la serie in carreggiata dopo lo sbandamento del secondo episodio. La storia sfrutta al meglio le ambientazioni aride e desertiche di una terra post-apocalittica ridotta in macerie e polvere sulla quale zombie e altre creature infette regnano sovrani rispetto a ormai pochi sopravvissuti. La trama si dirama in maniera semplice e veloce, adrenalinica, ricca di azione e fortuatamente dotata di una buona dose di ironia. I personaggi combattono e muoiono verosivilmente (non se ne pu˛ pi¨ di vedere personaggi che sopravvivono nonostante ferite e sangue) portando il film ad un livello splatter di maggior livello che in passato. Milla oviamente vale il 90% del film, mai cosý bella, brava, tosta, forte, inumana. Non solo Ŕ un personaggio la cui caratterizzazione anche mentale Ŕ quanto di meglio e sopraffino ci si possa aspettare in una pellicola del genere, ma risulta anche poi avere delle dinamiche decisionali nel comportamento che portano ad una lettura dell'azione in un luogo insolito, soprattutto nella scoperta sul finale di una miriade di se stesse, le uniche a poter portare la vita ad un nuovo stadio di perfezione, insomma: chi non vorrebbe un mondo "pieno di Mille"? Scherzi a parte, resta comunque un ottimo action horror, ben diretto e ben interpretato, dotato di grandiosi e mai invadenti effetti speciali (notevolissime un paio di sequenze) che portano ad un favoloso e fertile finale, perfetto per un seguito che si spera possa essere di questo livello. Cesare Mangione

Commenti (0)

Nessun commento

Vota questo FILM

"GRAN BEL FILM"

Gradimento

Media

7.17

Votanti

3

Per votare devi accedere nel KavusClub!

FILM IN EVIDENZA


HORROR ZONE

a cura di Federico Frusciante
Clicca qui per entrare nella sezione HorrorZone

CLASSIFICA TOP

I 3 migliori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale

CLASSIFICA FLOP

I 3 peggiori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale