Schede Film: 3308 | Schede Serial: 0 | Recensioni: 2373 | Iscritti: 34

Il ritorno dei morti viventi 3

Foto Il ritorno dei morti viventi 3  Film, Serial, Recensione, Cinema

Fotogallery



Il misterioso gas inventato dai militari e in grado di resuscitare i morti, giÓ pericolosamente utilizzato nei primi due episodi, viene questa volta scoperto da un giovane che piange la fidanzata defunta. Lei si trasforma in zombi, ma la loro sarÓ comunque una storia d'amore.(Trama ufficiale)

Titolo originale
RegiaBrian Yuzna
CastJ. Trevor Edmond, Sarah Douglas, Mindy Clarke
GenereHorror
Anno1993
Durata97 '
ProdU.S.A.
Produzione
Distribuzione
Sitoweb

Recensioni (1)

Superficie 213 Film Cinema
Superficie 213
8.5

Terza parte della saga creata da Dan 'O Bannon e John Russo nel 1984 col primo divertente IL RITORNO DEI MORTI VIVENTI - proseguita in malo modo con il secondo capitolo diretto mediocremente da Ken Wiederhorn - , la migliore in assoluto . E non e' un caso, visto che il regista di queso capitolo "zombesco" risponde al nome di Brian Yuzna , geniaccio dell'horror anni'80 e autore di almeno un capolavoro : "Society - the horror ". Yuzna decide di eliminare ogni tipo di humor dalla storia, per concentrarsi sulle possibilita' drammatiche della trama , realizzando un lavoro che porta avanti coerentemente la sua visione estetica del cinema , fatta di estremismo gore e poesia macabra. A detta dello stesso regista questo film doveva essere la sua versione riadattata del classicissimo di Shakespeare "Romeo e Giulietta", filtrato dalla sua visione - mai manichea - pessimista sulla nostra societa' divisa in classi sociali ben distinte. Non a caso i militari sono assolutamente freddi davanti alla morte e veramente stupidi e crudeli - unico vero rimando Romeriano - ,il loro unico scopo e' raggiungere il potere per avere il controllo sui ranghi inferiori , cosi' come avviene in modo naturale nella loro vita quotidiana. La messa in scena e' perfetta,curatissima nei dettagli,con una ricerca visiva mai banale e senza nessuna caduta di gusto. L'atmosfera sulfurea e crudele e' palpabile - grazie anche all'ottimo lavoro del direttore della fotografia Gerry Lively - sin dai primi minuti e l'ansia dei personaggi viene trasmessa con semplicita' attraverso immagini girate senza mai perdere il senso del ritmo ne' tantomeno il gusto per l'estremo. Infatti Yuzna si concentra sulla storia d'amore e morte - davvero inedita su grande schermo! - che nasce tra Curt e la sua amata Julie dopo la trasformazione di quest'ultima in una morta vivente cosciente di pensieri,di amore ma anche di fame di carne umana. Fame che non avra' mai fine nonostante le punizioni masochistiche che Julie dara' al suo corpo - meravigliosa la sequenza in cui la ragazza si infila pezzi di vetro e metallo nella propria carne fino a diventare un ibrido sexy\horror che eccita e disgusta alla stessa maniera - e che condurra' sia lei che Curt alla meravigliosa scena finale. Chiaramente Yuzna non si dimentica di girare un film horror e riempie lo schermo di sequenze gore girate con gran senso dell'inquadratura e mai messe fuori schema od a caso. Il finale poi e' un'orgia d zombie\cyborg \soldati che difficilmente puo' essere dimenticata - grandi gli effetti speciali della Xfx ed il make-up di Steven Johnson - . Insomma ,Yuzna porta a termine il suo esperimento e rende ancora piu' chiaro al mondo il talentaccio che scorre nelle sue vene. Un esperimento dicevo,che per me puo' considerarsi perfettamente riuscito. Federico Frusciante

Commenti (0)

Nessun commento

Vota questo FILM

"GRAN BEL FILM"

Gradimento

Media

8.5

Votanti

1

Per votare devi accedere nel KavusClub!

Chi ha votato

FILM IN EVIDENZA


HORROR ZONE

a cura di Federico Frusciante
Clicca qui per entrare nella sezione HorrorZone

CLASSIFICA TOP

I 3 migliori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale

CLASSIFICA FLOP

I 3 peggiori film di sempre secondo il KavusClub
Clicca qui per la classifica generale